venerdì, luglio 28, 2006

E il nuotar m'è DOLCE in questo mare...

Pubblicato da apprendistacuoca a 18:17 12 commenti
Tra non molto sarò qui, in questo luogo meraviglioso che vedete, dove il colore dell'acqua si confonde all'orizzonte con il cielo e le rocce bianche scintillano alla luce del sole!
Probabilmente il paradiso è molto simile - con la differenza che non ci saranno i sassolini bianchi a far male sotto ai piedi! - ma questa è Sardegna, ragazzi!
Finchè non arriverà ai polmoni l'aria calda che sa di selvatico (forse di mirto?) non mi sentirò in vacanza!

Saluto tutti e prometto di tornare con qualche ricetta sarda originale! Quest'anno voglio riuscire a fare da sola le Sebadas (o Seadas) perchè ne vado ghiotta! Chi non sa di cosa parlo dovrà aspettare fino al mio rientro in agosto!

sabato, luglio 15, 2006

Si vaaa sulla montagnaaaa...

Pubblicato da apprendistacuoca a 21:42 7 commenti
...E in effetti sono in partenza!
Sono riuscita a chiudere la valigia (anche se sembra impossibile!) e a controllare due volte di non aver dimenticato nulla.

Parto domani mattina presto. Destinazione monti della Val d'Aosta! Non sarà il mio adorato mare ma direi che non c'è da lamentarsi...
Starò via una settimana, al mio ritorno spero di avere una buona quantità di annotazioni gastronomiche da riportare, considerando che da più di una settimana trascuro il prefisso food- di questo -blog!
Vado a godermi il frescoooo!!!
Spero di tornare abbronzata!

Baci e abbracci,
apprendista

Asfalto Rovente

Pubblicato da apprendistacuoca a 01:25 4 commenti
(clicca sulla foto e scoprirai la sua provenienza e l'autore)

Con il caldo, si sa, Milano divenda invivibile. Nessuno dice però che il vero problema sono le nudità femminili!
chiarisco subito: già la temperatura e l'umidità collaborano a rendere difficile la vita, ma di certo il disagio maggiore è provocato dai corpi fintroppo visibili delle concittadine. Se sono di bell'aspetto e magari perfino eleganti, ecco che si scatena l'invidia. Dopodichè si passano ore allo specchio per tentare di raggiungere un simile risultato, fino a convincersi che l'unica soluzione è l'insalatina quotidiana.
Per non parlare poi dell'effetto che questi esseri graziosi fanno ai concittadini maschi. Diventa impossibile recarsi con qualcuno di loro in luoghi più o meno frequentati o anche solo passeggiare per le strade. Se si è normali si è invisibili: loro dimenticano che i loro nonni erano gentiluomini e cavalieri e cominciano a commentare ogni centimetro quadrato di pelle femminile visibile che sfila sotto i loro occhi.
Poi ci sono le donne che proprio non ce la fanno a mettere vestiti adeguati alla loro corporatura. Il fenomeno più diffuso è il pantalone/gonna bianco con tanga e cellulite chilometrica in primo piano sul...retro. In alcuni casi sono invece le scollature davanti ad essere fuori luogo, sia che si tratti di 15enni con la voglia di crescere o di 50enni che vogliono essere scambiate per l'amica della figlia con cui fanno shopping.

Ecco, vedete? Io che normalmente sono inoffensiva mi ritrovo addosso un'acidità e un'intolleranza che nemmeno sapevo di avere...e questo è un guaio!
PORTATEMI AL MAREEEE!!!!!

mercoledì, luglio 12, 2006

Sono una Tifosa?

Pubblicato da apprendistacuoca a 22:27 8 commenti


Di calcio non ho mai capito nulla e non tifo per nessuna squadra (in realtà sia per l'inter che per il milan ma non credo che possa funzionare così...)ma alla prima partita del mondiale ero lì, davanti al televisore. Come evitarlo? Qualsiasi schermo acceso non proponeva che un'immagine soltanto: sfondo verde con tanti omini che rincorrono una palla e una voce un po' soporifera che dice parole tipo FUORIGIOCO, CALCIO D'ANGOLO, RIGORE...ZZZzz.
Poi succede che uno di quegli omini è IL CAPITANO FABIO CANNAVARO e io m'innamoro di lui e allora le partite me le vedo tutte. E poi vedo anche NOTTI MONDIALI e m'innamoro pure di GATTUSO perchè è divertentissimo e con un cuore grande così.
All'improvvviso tutto diventa più famigliare...
Dopo la seconda o la terza partita ho smesso di scandalizzarmi e spaventarmi ad ogni fallo ad ogni caduta per unirmi ai cori da stadio. Il tormentone PO POPO POPOPOPO non me lo levo più dalla testa!
Poi ho imparato il significato di FUORIGIOCO, CALCIO D'ANGOLO e RIGORE e ho scoperto che sono parole che fanno innervosire, accidenti! Ho dovuto riempire di smalto le unghie per evitare di rosicchiarle!
Sono anche riuscita ad indovinare i cambi che avrebbe fatto Lippi senza suggerimenti da parte del pubblico maschile presente, sia contro la Germania che contro la Francia. Quando ha fatto entrare Gilardino ero particolarmente contenta perchè sono innamorata pure di lui. E' bellissimo!
Insomma, si può quasi dire che sia divntata una tifosa, in fondo sono già passati tre giorni dalla vittoria e ci sto ancora pensando con particolare piacere e soddisfazione...

domenica, luglio 09, 2006

That's Atypyk!

Pubblicato da apprendistacuoca a 11:09 8 commenti
Da una segnalazione di clamor sono riuscita scovare nel web queste chicche divertentissime. Si trovano in vendita online insieme a tanti altri divertentissimi oggettini.

Questa deliziosa ciliegina in realtà è una candelina per guarnire una torta di compleanno!

Ecco un originale piattino per continuare l'effetto shock nel servizio della torta di cui sopra. Si addice a dolci preziosi da consumare con moderatezza: UNA fetta alla volta!

Alla fine una semplice e candida tazzina da caffè. Per chi ama leggerne il fondo!

giovedì, luglio 06, 2006

Il meme degli odori

Pubblicato da apprendistacuoca a 22:19 6 commenti

1. Quale odore di cucina preferivi quando eri bambino/a ?
torta di mele appena sfornata

2. Quali sono gli odori (di cibo) che più ti stuzzicano l'appetito?
pane in assoluto poi pizza, soffritto con pancetta, odore di dolce che cuoce nel forno e sicuramente tutti i cibi dall'odore gradevole...ma preferisco non pensarci troppo!

3. Quale odore evoca per te:
La primavera mimosa
L’estate odore di crema solare misto a salsedine
L’autunno funghi e legno bagnato e anche matite nuove di zecca
L’inverno tè alla cannella e chiodi di garofano

4. Qual è la tua spezia preferita ?
lo zafferano e la noce moscata

5. Qual è la tua erba aromatica preferita ?
basilico basilico basilico! (però anche il timo)

6. Quale profumo o dopobarba usi ?
inverno (o quando ho freddo nelle altre stagioni): J'adore
primavera: Comme un Evidance di Yves Rocher
il mio profumo jolly che uso quando proprio voglio sentire che lascio una scia è Parfume d'Etè di Kenzo. Aroma freschissimo. in assoluto il mio preferito!

7. Qual è l’odore della casa dei tuoi sogni ?
odore di dolci in cucina, di fiori freschi (magari gardenia o gelsomino) nella camera da letto e muschio bianco nel bagno.
però per i primi mesi voglio che sappia di vernice fresca!

8. Quale essenza legnosa ha per te il profumo migliore?
Pino silvestre. è il bagnoschiuma della mia nonna!

9. Qual è l’odore che più detesti ?
fumo (invece il tabacco mi piace tantissimo!)

10 . Qual è l'aroma artificiale che più ti fa schifo ?
banana

11 . Anticipando i tempi in cui , non avendo più petrolio, viaggeremo ad olio di colza (mandando in giro odore di fritto?) quale carburante commestibile e odoroso metteresti volentieri nel tuo motore ?
tè al gelsomino

12 . Annusando la blogosfera… A quale aroma (o sapore) abbineresti i tuoi blog preferiti ? (max una dozzina, non si offendano gli esclusi ;-)
La zuccheriera: cannella, ovviamente..
Il pranzo di babette: ciclamino
il cavoletto: biscotti al burro appena sfornati
styletrek: cocco e vaniglia
the kitchen pantry: lavanda
qualcosa blogga in pentola: limoncello
le visioni di juliette: cappucino

mercoledì, luglio 05, 2006

Ricomincio Dalla Colazione...

Pubblicato da apprendistacuoca a 18:45 6 commenti

Eccomi di nuovo! (l'azzurro di questo post testimonia il mio amor di patria irrobustito dalla recente vittoria!)
Giustifico la mia assenza dalla blogosfera informandovi del pericolo a cui si è trovata esposta la mia pressione per via del caldo milanese...Dopo aver realizzato di aver passato da 48 ore immobile davanti al ventilatore -che in effetti era più un phon!- senza forze nemmeno per aprire una scatoletta di tonno, ho preso una saggia seppur repentina decisione: SCAPPARE DA QUI!
Così mi sono armata di acqua ricca di sali minerali, riviste e bagagli ridotti al minimo indispensabile e ho raggiunto mia nonna al lago.
Una Vera Pacchia. Premio Nobel all'inventore delle nonne!
Le prime parole che sentivo la mattina: "Dormi tesoro, RIPOSATI. Sono SOLO LE NOVEEMEZZA! Se vuoi tra mezz'oretta ti preparo il caffè e po ti chiamo".
Qualche monosillabo a caso come risposta affermativa, una buona manciata di minuti di sonno aggiuntivi e poi la mia giornata partiva alla grande!
E che brezza, che luce dalle finestre di quella casetta!
Ma l'incanto vissuto nelle settimane lì trascorse era leggermente turbato dalla mancanza di uno dei fattori indispensabili per la mia serenità quotidiana: non esisteva supermercato, negozio, nè latteria o panettiere che vendesse i miei adorati SPECIAL K e sono stata costretta ripiegare su un' insipida sottomarca...pazienza, mi sono detta(e poi è già una bella soddisfazione l'esser riuscita a non cadere nella trappola della confezione di krumiri che luccicava di rosso malizia sullo scaffale dei dolciumi...), quando torno a Milano li trovo, no?
E invece niente. neppure qui! Spariti dappertutto! Al massimo, nella penobra del fondo di qualche mensola, si può scorgere una solitaria scatola di Special K ai frutti rossi. Ma non è la stessa cosa!
Cosa è successo? La prova costume turba così tanto tutte le donne del pianeta da farle abbindolare in massa alla prima pubblicità che passa in tv con promesse irresistibili del tipo 7chiliin7giorni? Suvvia, se non ci sono cascata IO...
Allora forse si è scoperto che la produzione di Special K degli ultimi mesi era altamente tossica per cui è stata disintegrata in toto...in questo caso io che ne consumo 2 confezioni a settimana sarei in pericolo di vita!!

 

delizia Copyright 2009 Sweet Cupcake Designed by Ipiet Templates Sponsored by Blogger Template Gallery